Chi sono

Eccomi!

 

Sono nato nel 1963 e pratico attività outdoor dal 1984.

Ho iniziato a frequentare la montagna dapprima attraverso la speleologia poi rapidamente, come un contagio continuo, mi sono dedicato al trekking, al canyoning e all'arrampicata.
Sono stato Istruttore di Speleologia della SSI, Istruttore di torrentismo, escursionismo e arrampicata della Lega Montagna-Uisp e Accompagnatore di Escursionismo del CAI.

Dal 1985 al 1997 ho fatto parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino, partecipando attivamente alla Commissione Tecnica Forre, istituita per lo studio delle moderne tecniche di soccorso nei canyon.

Dal 1984 ho attrezzato oltre 200 vie di arrampicata sportiva sulle falesie della Sardegna ed ho calpestato sentieri molto lontani, soprattutto con l'associazione di Esplorazioni Geografiche La Venta, di cui sono stato orgoglioso di far parte dal '97, con cui ho partecipato a esplorazioni speleologiche o torrentistiche in Messico, Venezuela e Filippine oltre che sui ghiacciai del Gorner e dell'Aletsch in Svizzera.

Ho progettato e realizzato - in solitaria e con fondi privati - la Via Ferrata del Cabirol, nelle falesie di Capo Caccia (Alghero, SS). Nel 2005 mi sono occupato della installazione del primo parco avventura in Sardegna (ad Arborea) e successivamente, tra temporanei e definitivi, ne ho installato una decina. Nel 2013 ho progettato e realizzato la Via Ferrata di Giorré (Cargeghe, SS) mentre nei primi mesi del 2014 ho realizzato la Via Ferrata della Regina, per il comune di Monteleone Rocca Doria (SS). Nel 2015, in collaborazione con altri professionisti locali, ho curato la stesura di un progetto per l'installazione di tre vie ferrate nel Cañon del Sumidero (Chiapas - Mexico).

In questi anni ho avuto modo di collaborare alla realizzazione di numerosi documentari e servizi televisivi dedicati alla Sardegna ma, soprattutto, quel che mi ha impegnato maggiormente è stato descrivere i luoghi per il piacere di condividerli con coloro che sono "malati" della mia stessa passione. Sono infatti autore di diverse guide (elencate sotto) di arrampicata, trekking e torrentismo per le Edizioni Segnavia, che poi è la mia attività principale.

Sono laureato in Scienze del Turismo Culturale presso l'Università di Sassari con una tesi sull'uso dei toponimi nella valorizzazione turistica. Sono Guida Escursionistica iscritto al registro della Regione Sardegna al numero 580.

Corrado Conca

 

Ho scritto:

1991 "Sette itinerari di trekking nei monti dei Sette Fratelli", ed. in proprio

1993 "Guida al torrentismo in Sardegna", ed. Soluzioni Grafiche

1996 Path-Book "Le creste del Monte Arcuentu", ed. Segnavia

1998 "Selvaggio Blu" - ed. Cuec

2001/2007 "Arrampicare ad Alghero e Sassari", Edizioni Segnavia

2000/2017 "Arrampicare a Cala Gonone", Edizioni Segnavia

2002 "Canyoning nel Mediterraneo", Edizioni Segnavia

2006 "Canyoning", manuale della collana "come fare", Edizioni Segnavia

2007/2009 "Il sentiero Selvaggio Blu", Edizioni Segnavia

2007 "Sassari, guida al centro storico", Edizioni Segnavia

2008 "The Selvaggio Blu trek", Edizioni Segnavia

2009 "Torrentismo in Sardegna", Edizioni Segnavia

2010 "Grande Traversata del Supramonte", Edizioni Segnavia

2011 "I sentieri dei vulcani", Edizioni Segnavia

2012 "Grotte e sistemi carsici del Nuorese e dell'Ogliastra", Edizioni Segnavia

2014 "Il top del trekking in Sardegna", Edizioni Segnavia

2014 "Top treks of Sardinia", Edizioni Segnavia

2015 "Grande Traversata del Gennargentu", Edizioni Segnavia

2017 "I sentieri della Costa Smeralda", Edizioni Segnavia

Condividi