Bacu Padente

Bacu Padente è una valle profonda, quasi un canyon, che per essere percorsa richiede l’uso della corda per la discesa di alcune verticali. Si tratta di un percorso escursionistico ibrido, con tecniche torrentistiche e anche speleologiche.
Il nome di questo “bacu” non è famoso come le più rinomate gole della Sardegna, ma il percorso offre suggestioni e scorci unici, con grotte che si affacciano al mare e passaggi di facile arrampicata sulla linea di costa.

L’escursione a Bacu Padente può essere organizzata anche in estate. Partendo la mattina presto infatti si può godere di una buona temperatura, per arrivare infine al mare alle ore calde e godere – se il meteo lo consente – di un piacevole bagno!


 Altre informazioni
La discesa della gola richiede circa 4 ore ed è possibile effettuare un lungo percorso ad anello, partendo da Santa Maria Navarrese, con avvicinamento in fuoristrada fino alla località Ololbissi e rientro via mare in gommone.

I gruppi possono essere composti da un minimo di 6 partecipanti e la quota individuale è di 45 €. La quota di partecipazione include l’accompagnamento e il prestito del materiale tecnico necessario (casco, doppia longe con dissipatore, guanti). Non include i costi di eventuali transfer via terra e via mare.

È inoltre possibile abbinare la discesa di Bacu Padente con la visita della Grotta del Fico, una bella grotta turistica, uno scrigno che si apre sul mare (gestita dalla Società Speleologica Baunese).