Selvaggio Blu

Selvaggio Blu

Caro amico escursionista,
a seguito di una serie di inaccettabili limitazioni imposte da un’ordinanza del Comune di Baunei – tra le quali anche l’impossibilità di fare campo a Goloritzé e Mudaloru, forse i due più suggestivi dell’intero trekking – per quest’anno ho deciso di non organizzare il Selvaggio Blu. Si tratta di una decisione sofferta ma inevitabile, e se avrai la pazienza di leggere queste righe voglio spiegarti perché.

Sofferta perché personalmente mi sono occupato di promuovere attivamente questo percorso per oltre vent’anni attraverso tutti i media disponibili. L’ho promosso in tutti i modi possibili, pubblicando guide del territorio in italiano e inglese, ma anche contribuendo alla sua diffusione attraverso siti web, riviste nazionali e straniere, guide turistiche come Lonely Planet, o con la partecipazione a trasmissioni televisive italiane e straniere.

Inevitabile perché un gruppo di operatori turistici, con il sostegno complice dell’amministrazione comunale, hanno fatto tutto il possibile per ostacolare l’uso di questo territorio da parte di altre guide - anche quando rispettoso e sostenibile -, semplicemente perché non residenti nel “loro” territorio comunale. La concorrenza non mi ha mai fatto paura, anzi, di norma è uno stimolo per crescere e migliorarsi, ma qui siamo di fronte all’uso di strumenti normativi che vanno ben al di là di un rispettoso confronto professionale.

Niente Selvaggio Blu quindi, ma sono a vostra disposizione per proporvi e organizzare altri trekking di più giorni nella  Sardegna più ospitale. Le potenzialità escursionistiche sono infinite, tutte altrettanto belle ed emozionanti, altrettanto selvagge e altrettanto blu, sempre nel rispetto del territorio e dell’ambiente ma decisamente libere da balzelli e da vincoli fintamente ambientali.

Contattami per scoprire quali altri trekking è possibile organizzare in Sardegna.

Condividi